Comune di Tornimparte


Aree Tematiche L'Amministrazione Vivere Tornimparte Servizi
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Ordinanza Obbligo custodia animali e procedura sequestro in caso di rinvenimento di capi incustoditi
Polizia urbana e sicurezza

22/12/2021

Ordinanza Obbligo custodia animali e procedura sequestro in caso di rinvenimento di capi incustoditi

IL SINDACO


Preso atto che sul territorio del Comune di Tornimparte ed in particolare sui terreni demaniali, nei centri abitati e lungo le strade provinciali è stata riscontrata la presenza di animali incustoditi, tra cui equini, ovini e bovini;

Considerato che la presenza dei citati animali sulla strada provoca situazioni di pericolo per la pubblica incolumità a causa di possibili incidenti stradali che si potrebbero verificare, nonché problemi di carattere igienico sanitario;

Considerato pertanto che si rende necessario dover procedere alla cattura degli animali privi di custodia mediante anche l’utilizzo di tele narcosi da parte di una ditta in possesso dei requisiti tecnico professionali per lo svolgimento del servizio;

Ritenuta la piena sussistenza delle motivazioni che impongono al Sindaco di emanare provvedimenti con tingibili ed urgenti in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale e al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana così come previsto dagli artt. 50 e 54 del D.Lgs n.267/00 “Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli  Enti Locali”;

Visto il D.P.R. n.320/54 “Regolamento di Pol. Veterinaria”;

Visto il D.Lgs n.285/92 “Nuovo Codice della Strada”;

Visto l’art. 636 del Codice Penale “introduzione e abbandono di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo” e l’art.672 del Codice Penale “omessa custodia e malgoverno di animali”;

Visti i seguenti articoli del Codice Civile: art.923, 927, 928, 929 in materia di res nullius;

Vista la Legge n.157/92 in materia di fauna selvatica ed in particolare l’art.1;

Ritenuto, in considerazione delle ragioni di contingibilità ed urgenza che sottendono il presente provvedimento nonché per ragioni di sostenibilità del bilancio comunale, di dover procedere alla vendita degli animali catturati entro 15 giorni dalla pubblicazione dell’avviso di ritrovamento di cui all’art.928 del Codice Civile;

Visto l’art.13 della Legge n.689/81 “Modifiche al sistema penale” il quale dispone che “gli organi addetti al controllo possono procedere al sequestro cautelare delle cose che possono formare oggetto di confisca amministrativa nei modi e con i limiti con cui il Codice di Procedura Penale consente il sequestro alla Polizia Giudiziaria”;

 

O R D I N A

  1. Ai proprietari di bestiame di provvedere alla loro custodia;
  2. Che i capi privi di custodia rinvenuti sul territorio comunale siano catturati anche mediante l’utilizzo di tele narcosi e sottoposti a sequestro amministrativo anche ai fini della loro identificazione;
  3. Di fissare in 15 giorni dalla pubblicazione dell’avviso di rinvenimento sull’albo pretorio online del Comune di Tornimparte il termine entro il quale il proprietario o detentore dei capi di bestiame incustoditi sprovvisti di microchip e/o marchio auricolare rinvenuti sul territorio comunale, può tornare in possesso degli stessi, dando atto che trascorso tale termine si procederà alla vendita a norma dell’art.929 del Codice Civile, previa confisca;
  4. Di fissare in 15 giorni dalla notificazione del provvedimento di rinvenimento a carico del proprietario, il termine entro il quale lo stesso può tornare in possesso dando atto che trascorso tale termine si procederà alla vendita a norma dell’art.929 del Codice Civile, previa confisca;
  5. Che i proprietari, ai sensi dell’art.929 c.2 del Codice civile, sono tenuti al versamento delle seguenti spese:
    • Spese di cattura mediante l’utilizzo di tele narcosi € 230,00 per ogni singolo capo Bovino e € 290,00 per ogni singolo capo Equino;
    • Spese relative al trasporto, custodia e mantenimento quantificate in € 30,00 giornaliere per ogni singolo capo Bovino ed Equino ed in € 15,00 per ogni singolo capo Ovino;
    • Ogni altra spesa connessa al sequestro degli animali;

 

Demanda al Responsabile del Servizio Polizia Locale l’individuazione dei soggetti disponibili alla custodia degli animali di cui sopra autorizzandolo a sottoscrivere apposita convenzione.

 

Salvo che il fatto non costituisca reato, l’inosservanza degli obblighi e divieti di cui alla presente ordinanza comporterà, ai sensi dell’art. 7bis del D.Lgs 267/00 l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di € 150,00 per ogni singolo capo incustodito.

 

Ordinanza n.38 del 22.12.2021